edizione 2024

CASTELFRANCO BLUES FESTIVAL – XX EDIZIONE

PIAZZA GARIBALDI – CASTELFRANCO EMILIA (MO)

Direzione artistica: Fedro Cooperativa sociale Onlus

VENERDI’ 22 GIUGNO

Ore 18:00 – LUNGO I PORTICI DEL CENTRO DI CASTELFRANCO EMILIA

ROARING EMILY JAZZ BAND

Ore 21:00 – PIAZZA GARIBALDI

PAUL VENTURI & THE KAYMEN

FRANCESCO PIU & THE GROOVY BROTHERHOOD

SABATO 25 GIUGNO

Ore 18:00 – LUNGO I PORTICI DEL CENTRO DI CASTELFRANCO EMILIA

TRIO INSOLITO
SEMPLICE COMPLESSO ACUSTICO

Ore 21:00 – PIAZZA GARIBALDI

GLORIA TURRINI & THE DOCTORS

KEITH DUNN & THE GAMBLERS

Si riaccendono i riflettori sul Castelfranco Blues Festival, la rassegna dedicata alla musica d’oltreoceano promossa dall’Amministrazione Comunale della Città di Castelfranco Emilia in collaborazione con Fedro Cooperativa Sociale ONLUS, che quest’anno celebra i venti anni e come ogni anno si svolgerà in piazza Garibaldi nel centro storico della città emiliana i prossimi 22 e 23 giugno.

Keith Dunn & The Gamblers, Francesco Piu & The Groovy Broherhood, Paul Venturi & The Kaymen, Gloria Turrini & The Doctors, Roaring Emily Jazz Band, Trio Insolito, Semplice Complesso Acustico: sono gli imperdibili protagonisti del ventennale del Castelfranco Blues Festival, appuntamento fisso per tutti gli amanti della black music che si terrà a Castelfranco Emilia i prossimi 22 e 23 giugno.

sabato

Sabato 22 giugno la ventesima edizione del Castelfranco Blues Festival verrà inaugurata dalla Roaring Emily Jazz Band, band dixieland che propone da oltre 25 anni classici brani legati alla memoria del grande Louis Amstrong oltre ad un’ampia varietà di pezzi che abbracciano il jazz tradizionale, dal ragtime al blues. Si esibirà dal pomeriggio passando sotto i portici di Castelfranco Emilia coinvolgendo tutto il centro del paese in una atmosfera New Orleans.

Sul palco inizierà la musica alle ore 21 con Paul Venturi & The Kaymen, chitarrista-cantante delle nostre “terre” conosciuto a livello internazionale per aver suonato nei più importanti festival italiani, europei ed americani. Per questa occasione verrà accompagnato da “The Kaymen” e cioè Oscar Abelli alla batteria e Martin Iotti al basso con special guest al saxofono tenore e baritono Max Marmiroli, uno dei fondatori del Castelfranco Blues Festival.

A seguire Francesco Piu & The Groovy Brotherhood, formazione capitanata da Piu, chitarrista e cantautore sardo che nel giro di un decennio ha conquistato una dimensione internazionale collaborando e suonando con i più grandi artisti della black music. Si affianca per celebrare il ventennale del Castelfranco Blues ai talentuosi Roberto Luti (chitarrista livornese tra i migliori strumentisti italiani di blues e dintorni, di casa a New Orleans e membro stabile del progetto musicale e benefico internazionale “Playin for Change”), Davide Speranza (armonicista blues dallo stile unico e personale, suona la diatonica e cromatica ed è testimonial della Honher) e Silvio Centamore (musicista e docente di batteria che vanta numerose collaborazioni con grandi artisti italiani ed internazionali), una vera e propria “All Star” del blues italiano.

domenica

Domenica 23 giugno la seconda giornata verrà aperta da due street band (Trio insolito e Semplice Complesso Acustico) che proporranno lungo i portici del paese brani della musica folk americana rivisitati secondo un stile originale.

Sul palco, sempre alle ore 21, Gloria Turrini & The Doctors ritorna al Castelfranco Blues con il giovane chitarrista Riccardo Ferrini. Nomi ormai noti e stimati tra gli addetti ai lavori della scena musicale italiana che, contro ogni tendenza, partendo dalle radici del Blues lasciano contaminare il loro percorso con altre sonorità di matrice nera, trad jazz, gospel, blues e funk.

A seguire Keith Dunn & The Gamblers, armonicista, cantante e produttore americano nato a Boston. Dunn ha collaborato con Jimmy Rogers (membro dell’originale Muddy Waters Band) e con Hubert Sumlin (chitarrista di Howlin ‘Wolf) i quali hanno influenzato in modo significativo il suo stile: un’armonica melodica e percussiva che affonda le radici nella tradizione blues, al tempo stesso improvvisata e aperta con la capacità di creare suoni meravigliosi e dipingere immagini surreali. Sarà accompagnato dalla storica formazione ligure “The Gamblers”.

Un’edizione che si preannuncia fantastica e da non perdere nella splendida piazza emiliana.

Le serate saranno tutte a ingresso libero: vi aspettiamo numerosi!